Specialissimo, il bello del web - Home Page Specialissimo

I Savoia conquistano Torino

(Piemonte - XIII Secolo)



Nella politica di espansione dei Savoia in Piemonte, assume particolare rilievo la conquista di Torino nel 1280, che segna una sorta di svolta nella storia della famiglia: a partire da quel momento, infatti, il destino della cittÓ si leg˛ in modo pressochŔ stabile a quello della dinastia sabauda.


A dire il vero i Savoia avevano conquistato Torino giÓ altre due volte in passato, nel 1131 e nel 1248, ma entrambe le dominazioni erano state di breve durata ed erano terminate malamente con la cacciata del conte dalla cittÓ.

La ribellione del 1255 era stata particolarmente cruenta, tanto che Tommaso II fu sconfitto ed a lungo imprigionato dai torinesi.

Zoom della foto

Dopo la cacciata dei Savoia, Torino non rimase comunque una cittÓ libera, anzi pass˛ di continuo sotto l'egemonia di potenze diverse, tanto che alla nuova e definitiva venuta della dinastia sabauda, la sottomissione fu piuttosto indolore, trattandosi semplicemente del passaggio da una dominazione all'altra.

Nel Trecento, Torino era una piccola cittÓ, meno importante di grandi comuni come Asti e Vercelli; anche geograficamente si trovava ai margini del dominio sabaudo; ma la sua conquista da parte dei Savoia fu molto importante come base di spinta per la loro espansione in Piemonte.


Indietro

Informativa - Preferiti

Specialissimo © 2002-2019 by Franco C.