Specialissimo, il bello del web - Home Page Specialissimo

La conquista romana

(Falicetto - Storia Antica)



La regione compresa fra il Po e la Stura, anteriormente alla conquista romana era abitata da popolazioni di origine ligure di varia denominazione.

Tali popolazioni caddero sotto il dominio di Roma nel periodo compreso fra la seconda guerra Punica e la distruzione del regno di Macedonia (202-168 a.C.); ma tale assoggettazione non esistette di fatto a causa del fiero ed indomito carattere delle popolazioni.

Le continue ribellioni e gli impedimenti che procuravano, al varco dei passi alpini, alle legioni, spinsero i romani a por fine al problema con la sottomissione feroce e violenta dei Liguri.


Sotto l'impero di Ottaviano Augusto, le aquile imperiali volsero verso le nostre regioni per domare la rivolta; impresa che non fu nè facile nè breve, ma che nel 14 a.C. potè dirsi conclusa. Terminata la campagna militare, Ottaviano Augusto diede inizio al riordino della regione, secondo quanto era già stato stabilito per tutto l'impero.

La regione in cui Falicetto era compresa venne inserita nella provincia delle Alpi Marittime che amministrativamente non faceva parte dell'Italia, e che quindi come terra straniera conquistata colle armi, fu affidata ad un prefetto dell'ordine equestre.

Tale provincia era posta a cavallo delle Alpi ed il versante italiano confinava in pianura, secondo alcuni storici, lungo il tracciato della via Monea (Munita), che da Cavour giungeva per Saluzzo, Busca, Caraglio, sino a Chiusa Pesio.

Trovi altri approfondimenti nella Storia del Piemonte di Specialissimo.


Indietro

Informativa - Preferiti

Specialissimo © 2002-2019 by Franco C.